INVECCHIAMENTO CUTANEO E ACIDO IALURONICO

INVECCHIAMENTO CUTANEO E ACIDO IALURONICO

Farmacia Menis

Dopo i 35 anni la pelle cambia: perde la sua caratteristica tonicità e i volumi del viso iniziano a modificarsi (clicca qui).

Qual è una delle cause principali?
La perdita di acido ialuronico, una molecola naturalmente presente nella pelle con un importante funzione strutturale e di sostegno.

Di conseguenza cosa succede?
Compaiono le rughe, il viso tende ad assumere un espressione triste e stanca fin dal primo risveglio al mattino.
Ma attenzione a non confondere il nemico!
Esistono due classi di rughe, che non hanno lo stesso impatto in volto: le rughe orizzontali e rughe verticali.
Le rughe orizzontali (come zampe di gallina e linee della fronte) sono considerate dei tratti che donano personalità, carattere e fascino al volto.
Le rughe verticali diversamente dalle precedenti, (come i solchi glabellari, le rughe naso labiali) invecchiano fortemente il viso e rendono l’espressione seria e cupa. E’ per questo motivo che sono
chiamate linee dell’amarezza.

L’acido ialuronico è un componente fondamentale della pelle.
Si tratta di una molecola ad elevato peso molecolare che si comporta come una spugna, legando fino a 1000 volte il suo volume in acqua. Di conseguenza l’acido ialuronico impatta fortemente sulla pelle a livello di:
• compattezza
• levigatezza
• elasticità
• idratazione

Con l’avanzare dell’età, il contenuto di acido ialuronico nella pelle diminuisce. Le dimensioni della molecola si riducono, la sua capacità di legare l’acqua cala e la sua distribuzione nel derma diventa disorganizzata. Tutto ciò comporta:
• comparsa di rughe
• perdita di densità
• perdita di elasticità
• secchezza cutanea

Informazioni: Farmacia Menis 041 82 21 044
info@farmaciamenis.it